18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


14 giugno 2007

Wind Music Award. Questa sera, ore 21, Italia1

Andrà in onda questa sera alle 21 su Italia 1 la serata di premiazione dei Wind Music Awards, che si è tenuta la scorsa settimana presso l'Auditorium Conciliazione di Roma.
La serata, presentata da Cristina Chiabotto, costituisce la prima edizione di quello che era il vecchio PIM, il Premio della Musica Italiana, che quest'anno si è avvalsa del gemellaggio con i prestigiosi British Music Awards; a decretare i vincitori sono state le vendite dei cd e dei dvd nel corso del periodo gennaio 2006-maggio 2007, secondo la soglia rispettiva delle 150mila e delle 30mila copie.
Il primo a salire sul palco è stato Zucchero, che, dopo essersi esibito con "Occhi" ed "Un kilo", ha ricevuto il premio direttamente da Giancarlo Giannini; la mezzora successiva è stata incentrata su Claudio Baglioni, colonna della musica italiana, che, premiato da Panariello, ha approfittato dell'occasione per promuovere "O'Scià", l'evento di cultura, arte e musica da lui stesso organizzato a Lampedusa, in Sicilia.
Tra gli artisti premiati anche Antonello Venditti -che ha cantato "Lacrime di pioggia"- e Biagio Antonacci, il cui album, "Vicky Love", nonostante sia uscito da soli due mesi ha già abbondantemente raggiunto la soglia di vendite necessaria per esser premiato (del resto non si poteva pensare diversamente dato che la seconda parte di "Convivendo", è stato l'album più venduto del 2006). Mentre il premio alla carriera ad Ennio Morricone è stato ritirato in sua vece dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, le incursioni filmate di Fiorello, Neri Marcorè, Cannavaro, Verdone, la Carrà e Martina Stella hanno accompagnato con simpatia le numerose premiazioni.
Vincitori, inoltre, anche Nek, Elisa, Gigi D'Alessio e Tiziano Ferro, che ha cantato due canzoni, "Raffaella è mia" e la ballata "Ti scatterò una foto" in versione live acustica; grande assente tra i premiati, Laura Pausini, che ha però registrato un videomessaggio di ringraziamento.
Se Giancarlo Giannini ha aperto le premiazioni dei cantanti, Ambra Angiolini, Enrico Silvestrin, Massimo Ranieri, Federico Moccia, Giorgio Panariello e Giorgio Pasotti hanno consegnato le altre statuette, in una serata ideata come i più famosi Grammy statunitensi, ricca di musica, risate, esibizioni e gag.
Ospiti britannici della serata -che hanno anche pubblicizzato la prossima messa in onda dei British Music Awards, sempre su Italia1- gli Scissor Sisters, mentre Paul McCartney era in collegamento.
Tra i vincitori del Wind Music Award, inoltre, anche Gianna Nannini -premiata per l'album "Grazie", sebbene sia uscita immediatamente dopo anche con l'album "Pia come la canto io", legato al musical che porterà questa estate in tournè-, e Luciano Ligabue, che ha chiuso la serata ospitando sul palco Giovanni Allievi.
L'appuntamento con i Wind Music Awards è rinnovato al prossimo anno, sperando che i premiati invece di sole 150mile copie vendute ne possano festeggiare molte di più.


-Pezzo uscito il 14/06/2007 sul Quotidiano della Sera di Roma-

Nessun commento: