18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


27 marzo 2009

Selvaggia-mente facendo..e..Selvaggiamente Classica!

Al Santa Chiara Un fiore non parla

Nel calendario de I venerdi al Santa Chiara, oggi è di scena il Collettivo ImproBabilon con Un fiore non parla, spettacolo di improvvisazione che prende spunto dall'attenzione per l'ambiente e dalla relazione tra uomo-corpo e natura.
Danza, fotografia e musica si riuniscono per cercare tutto ciò che è molto piccolo, quel dettaglio prezioso che, però, solo per le sue dimensioni, è a volte sottostimato; una galleria fotografica realizzata con una vecchia Mamiya biottica è alla base del lavoro del Collettivo, che in un work in progress trae dalle immagini spunto per una danza ed una musica che mirano ad equilibrarsi con la foto mostrata creando un terreno comune tra le tre forme artistiche.

27 marzo
Un fiore non parla
Auditorium Santa Chiara
Via Caterina Troiani, 90
Ore 21.30
Ingresso gratuito
Infoline: 06.69612679

La Rapsodia Spagnola della Francia

Compositori francesi che hanno immaginato e musicato la Spagna: è Rapsodia spagnola, il concerto che si terrà il 28, il 30 ed il 31 marzo all'Auditorium Parco della Musica.
Partendo da Iberia di Debussy, infatti, si arriverà alle Tzigane e alle Rhapsodie Espagnole di Ravel, delineando la Spagna immaginaria di due dei più grandi compositori francesi del Novecento; ad intervallare le esecuzioni dei due francesi, inoltre, il Concerto per violino di Bernd Alois Zimmermann, compositore tedesco del Novecento, tra i maggiori esponenti dell'avanguardia musicale e post-moderna.
A dirigere l'orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Heinz Holliger; violino solista è la giovane Caroline Widmann, che nell'esecuzione delle Tzigane di Ravel potrà dare prova delle sue doti virtuosistiche.

28, 29 e 31 marzo
Heinz Hollger direttore
Caroline Widmann violino
Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia
Musiche di Debussy, Ravel e Zimmermann
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Via P. de Coubertin, 34
28 marzo ore 18.00
30 marzo ore 21.00
31 marzo ore 19.30
Biglietti: dai 18 € ai 47 €
Infoline: 06.8082058

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 27.03-02.04.2009-

Nessun commento: