18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


20 marzo 2009

Sara, Richard e l'amante in salsa Pinter

Sarah, Richard e i loro amanti: un ménage insolito ma che, a quanto pare, riesce a mantenere in vita la coppia ufficiale dopo più di 10 anni di matrimonio. Poi, all'improvviso, l'apparente equilibrio si sgretola, svelando come le suggestioni e le fantasie, a volte, contribuiscano più dell'amore a portare avanti un rapporto.
Questa in breve la trama di uno dei capolavori di Harold Pinter, L'amante, proposto da Tullia Daniele e Mauro Fanoni dal 24 marzo al 5 aprile al Teatro Tordinona. La regia di Giacomo Zito cercherà non solo di rendere omaggio al Nobel per la Letteratura recentemente scomparso, ma proverà anche a scavare nelle torbide finzioni che la coppia instaura, a volte, per sopravvivere, mettendo in luce le manie e gli isterismi di una donna borghese fondamentalmente annoiata dalla propria vita e l'amore incondizionato, accondiscendente e un pò ottuso del marito.
L'amante è, dunque, una presa in giro del cliché della famiglia borghese, opera scritta nel 1963 da uno dei maggiori esponenti del teatro dell'assurdo; interessante, dunque, sarà capire se Sarah e Richard fingono quando sono gli amanti o quando sono gli sposi, privi degli orpelli, anche scenografici, dei loro ruoli socialmente riconosciuti.

Dal 24 marzo al 5 aprile
L'amante, di Harold Pinter
Con Tullia Daniele e Mauro Fanoni
Regia di Giacomo Zito
Teatro Tordinona - Sala Pirandello
Via degli Acquasparta, 16
Da martedi a sabato ore 21.00; domenica ore 18.00
Biglietto unico: 14 €
Infoline: 06.68805890

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 20-27.03.2009-

Nessun commento: