18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


06 febbraio 2009

Torna il Festival Equilibrio: è di nuovo grande danza

Squadra vincente non si cambia; nel rispetto di questo motto, si inaugura il 6 febbraio, presso l’Auditorium Parco della Musica, la quinta edizione del Festival Equilibrio, sempre con la direzione artistica di Giorgio Barberio Corsetti.
Fino al 24 febbraio, dunque, sarà la “nuova danza” mondiale ad essere protagonista; accanto, come di consueto, ad artisti emergenti, anche alcuni grandi maestri della scena internazionale, come il coreografo sinoamericano Shen Wei (il 6 e il 7 in prima europea con un programma in due parti, Re-part one e Map), i belgi Anne Teresa De Keersmaeker (il 10 e l’11 con un riallestimento, in prima italiana, di Rosas danst Rosas) e Alain Platel (il 19 e 20, con una coreografia basata su La Passione secondo Matteo di J. S. Bach), o ancora Guy Weizman e Roni Haver (per la prima volta in Italia il 17 e 18, con lo spettacolo Poetic disasters).
All’interno del Festival, inoltre, anche spazi formativi con stage e masterclass per danzatori e coreografi a cura di alcuni degli artisti ospiti e, il 20 e 21 febbraio, la seconda edizione del Premio Equilibrio Roma, dedicato agli artisti emergenti operanti in Italia. Il vincitore otterrà un conributo di produzione e l’invito a presentare lo spettacolo finito all’interno del Festival Equilibrio del prossimo anno.
Infine, il 22, anche tre progetti di Aerowaves, una piattaforma europea per la giovane coreografia organizzata dal The Place di Londra diretto da John Ashford e, in chiusura del Festival, il 23 e 24, la rassegna C’est ça la vie!?, spettacolo dei Pockemon Crew, tra i gruppi di breakdance ed hip hop più famosi al mondo.



Dal 6 al 24 febbraio
Festival Equilibrio
Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi eTeatro Studio
Via P. de Coubertin, 34
Biglietti variabili a seconda degli spettacoli
Spettacoli ore 21.00; le finali del Premio Equilibrio Roma ore 19.00
Infoline: 06.80241281

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 6-12.02.2009-

Nessun commento: