18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


30 giugno 2008

TelecoMusica in Spagna

Dopo il ritmo newyorkese di Gerswin interpretato da Stefano Bollani e le atmosfere magiche del tango argentino di Luis Bacalov, giunto alla penultima tappa del suo viaggio, TelecoMusica -il giro del mondo in concerto, organizzato dalla Fondazione Musica per Roma e da Telecom- approda il 3 luglio in Spagna.
Nella Cavea dell'Auditorium Parco della Musica prenderanno posizione sul palco la bacchetta del Maestro John Axeirod, l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia ed il violino Massimo Quarta, che dalle 21.00 faranno omaggio alla Spagna con le piu' belle composizioni di Ravel e Chabrier.
In programma, infatti, il Bolero e la Rapsodie Espagnole del primo e la sonata Espana del secondo; nonostante la nazionalità francese di Ravel, sia il Bolero che la Rapsodie sono stati contaminati ed influenzati dalle origini basche della madre del compositore (dando vita a capolavori della musica, come, ad esempio, la celeberrima Habanera), mentre la sinfonia di Chabrier -anch'egli francese- risente del fascino sensuale ed erotico che il compositore ha subito in Andalusia.
A queste tre composizioni, si aggiunge in programma la Symponie Espagnole di Eduard Lalo, brano in cui il bravo violinista Quarta -unico vincitore italiano dopo Salvatore Accardo (che lo prese nel 1958!) del Primo Premio Niccolò Paganini- potrà dar testimonianza del proprio virtuosismo interpretativo. Quest'ultimo brano, infatti, si caratterizza per essere piu' che una sinfonia, piuttosto un concerto per violino, in cui si sono cimentati tutti i piu' grandi violinisti del secolo scorso.

3 luglio
Symphonie d'Espagne 
John Axeirod direttore
Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Massimo Quarta violino
Auditorium Parco della Musica - Cavea
Ore 21.00
Via P. de Coubertin
Biglietti: dai 10 € ai 30 €
Infoline: 06.8082058

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 28.06-05.07.2008-

Nessun commento: