18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


18 settembre 2007

Incontro di stili a passo di danza: Europa duemilasette

Nel marzo di cinquant'anni, con la firma dei Trattati di Roma, nasceva l'Europa.
Nell'ambito delle celebrazioni promosse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per commemorare l'idea di unione tra le nazioni che sta dietro la sua creazione, la manifestazione Europa duemilasette, promossa dal Teatro di Roma in collaborazione con l'ETI, dà il via da questa sera ad una rassegna internazionale basata sull'intersacambio delle culture che avrà luogo presso i Teatri Argentina, India e Valle.
Accanto a spettacoli di prosa, molte le iniziative che vedono come protagonista la danza; balletti, workshop, incontri e laboratori si succederanno fino al 5 ottobre, data conclusiva della kermesse.
Dal 25 al 29 settembre Madrid sarà la protagonista al Teatro India, dove un festival itinerante -per la prima volta in Italia dopo l'esordio, l'anno scorso a Praga- proporrà un dialogo culturale attraverso il corpo. Con "Madrid danza a Roma" -progetto sostenuto dal Ministero della Cultura spagnolo, dalla Regione e dal Comune di Madrid, dall'Ambasciata di Spagna e dall'Istituto Cervantes-, l'ideatore e direttore -oltre che ballerino e coreografo- Juan De Torres proporrà quattro compagnie di punta del panorama della danza madrilena e spagnola, che terranno inoltre anche workshop e laboratori a tema.
Il 25 settembre, dunque, la compagnia Larumbe Danza presenterà alle ore 21 lo spettacolo DKda1 -Sòlo diez anos ya!-, con musica dal vivo e coreografie di Cesc Gelabert, Teresa Nieto, Daniela Merlo e Juan De Torres.
Il giorno dopo, la compagnia Losdedae proporrà Ventisiete, con le coreografie di Chevi Muraday; il 27 settembre, inoltre, sarà la volta di Ni palante ni patràs (no hay maniera, oiga..) della compagnia di Teresa Nieto, mentre il gruppo 10&10 Danza, con Hebras de Mujer, ballerà il 28 settembre sulle coreografie di Mònica Runde.
A concludere la rassegna, infine, un Gala di solisti con danzatori spagnoli ed italiani, in nome di una comunione di spiriti e culture.
Dopo la Spagna, altra protagonista della danza di Europa duemilasette sarà la Francia, che, in collaborazione con il Centro Culturale Saint-Louis de France, concluderà le manifestazioni il 5 ottobre, al Teatro India.
Le due coreografie che verranno proposte dalla compagnia BD ( acronimo per "bande dessinée", fumetti) sono entrambe ispirate al mondo delle strips di due disegnatori cult francesi: Stephane Blanquet (che verrà omaggiato con En sourdine) e Régis Loisel (ricordato con Peter Pan). La compagnia BD sarà in scena alle 11.30 ed alle 19.30 del 5 ottobre, presentando le coreografie di Emilio Calcagno ed Olivier Dubois, a metà strada tra il delirio del fumetto e l'atmosfera ludica e magica della fiaba.
I biglietti della rassegna variano dai 12 ai 15 euro a spettacolo, acquistabili presso i botteghini dei tre teatri; infine, con la Cartateatro si possono acquistare quattro spettacoli a scelta tra i dodici proposti -o spenderli come quattro biglietti per un unico spettacolo- a 50 euro.
-Pezzo uscito sul Quotidiano della Sera di Roma il 18 settembre 2007-

Nessun commento: