18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


17 aprile 2009

610 dalla radio al teatro

Ridere oltre i cinque sensi, o meglio, ridere sul non sense.
Questa la ragione della due giorni, il 20 e 21 aprile, dedicata alla comicità, specialmente romana; un non sense che prende spunto dal patrimonio artistico di petroliniana memoria e che si realizza in uno spazio finora mai sfruttato da questo filone dello spettacolo, ossia l’Auditorium Parco della Musica.
Nella sua Sala Sinopoli, dunque, con la “non direzione artistica” e la complicità del rinomato e strepitoso duo Lillo&Greg, attori professionisti, musicisti, fantasisti e giovani artisti emergenti si alterneranno sul palco intervallati dalla “non conduzione” di Massimo Bagnato.
Ne saranno protagonisti Nino Frassica, Neri Marcorè, Alex Braga innanzitutto, ma anche altri tredici artisti, oltre ai Blues Willies, la formazione al completo dei Latte e i Suoi Derivati, Freak Antoni e Rimbamband.
Nella speranza di poter fare di Senso Zero un appuntamento fisso con cadenza annuale, la squadra del fortunato programma radiofonico Sei Uno Zero si è pertanto messa all’opera sfruttando le collaborazioni del suo organico al completo, composto da Fabio Brasile, Fabrizio Trionfera e Lucia Mosca (rispettivamente pigmalione, progettista-regista e curatrica del programma radiofonico), oltre che la bravura di Alex Braga e Lillo&Greg, che ne sono autori e protagonisti.
Per farsi un’idea di ciò che è il senso zero della comicità italiana si potrebbe riguardare qualche famoso sketch di Cochi e Renato oppure di Enzo Jannacci, ma perché non lasciarsi simpaticamente indottrinare da questa banda di “non comici”?

20 e 21 aprile
Senso Zero
Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli
Via P. de Coubertin, 34
Ore 21.00
Biglietti: da 16.50 € a 31.50 €
Info:
http://www.sensozero.it/

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 17-23.04.2009-

Nessun commento: