18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


23 gennaio 2009

Selvaggia-mente facendo..e..Selvaggiamente Classica!

La Patetica di Cajkovskij all'Auditorium Parco della Musica

Una grande Russia è quella che viene celebrata con i concerti 
del 24,  26 e 27 gennaio presso la sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica: con l'esecuzione della Sinfonia n. 6, detta Patetica, di Cajkovskij, infatti, si conclude il concerto che vedrà protagonista nella prima parte l'Ouverture, i cori e le Danze Polivesiane tratte dal Principe Igor di Borodin.
Eseguite come sempre dall'Orchestra e dal Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, le musiche erano state scelte dal direttore Yuri Temirkanov per celebrare la Grande Madre; tuttavia, per motivi di salute, il Maestro ha dovuto cancellare i suoi prossimi impegni. A sostituirlo sul podio, però, uno dei massimi direttori sulla scena internazionale, Gennadij Rozhdestvensky, fondatore dell'Opera da camera di Mosca, che, renderà certamente le incantevoli ed addolorate pagine de la Patetica con quell'animosità e passione fiammeggiante propria dei russi.

24, 26 e 27 gennaio
Orchestra e Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Gennadij Rozhdestvensky direttore
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Via P. de Coubertin, 34
24 gennaio ore 18.00
26 gennaio ore 21.00
27 gennaio ore 19.30
Biglietti: dai 18 € ai 47 €
Infoline: 06.8082058

Il Quore di Raffaella Giordano

Il 28 gennaio, alle 20.30, al Teatro Palladium, batte il Quore di Raffaella Giordano, coreografa e ballerina che vanta collaborazioni con Pina Bausch e Bernardo Bertolucci.
Il titolo, volontariamente scritto in modo errato, vuole sottolineare la sarcastica imperfezione dell'esistenza, quel battito ritmico della vita generato dall'incalzare irregolare di avvenimenti e sentimenti non sempre gestibili e prevedibili.
Data la sua esperienza con la compagnia Sosta Palmizi, la Giordano è innanzitutto una ballerina, sebbene nel suo percorso artistico abbia contaminato la sua arte con il teatro-danza e con la performance; il risultato dunque è un lavoro in progress, in cui si richiamano oggetti di uso comune, riferimenti iconografici e le geometrie del gesto. E' uno spettacolo sulla danza con la danza, destinato a restare in divenire proprio per l'ingestibilità fondamentale alla base dell'esperienza di vita; con questo spettacolo, nato nel 1999, la Giordano ha ricevuto il Premio UBU.

28 gennaio
Quore. Per un lavoro in divenire
Di e con Raffaella Giordano
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, 8
Ore 20.30
Biglietto unico: 14 €
Infoline: 06.57332768

La danza dedicata a Garcìa Lorca

Il testo di una delle maggiori composizioni del poeta spagnolo Federico Garcìa Lorca ha ispirato la coreografa danzatrice Caterina Genta e Marco Schiavoni a creare uno spettacolo di danza, prosa, musica e video, in cui attori digitali dialogano tra loro. Il risultato è una colonna sonora che viaggia tra testo cantato e parola danzata, Di qui a 5 anni, contenente tutte le tematiche surreali proprie della poetica di Lorca, quali l'attesa come stato esistenziale, le promesse dell'amore e le certezze della morte.
La Genta, attrice-danzatrice-cantante, interpreta  in successione alcuni personaggi del testo, discutendo con altri proiettati sugli schermi ed indagando nella maniera erotico-filosofica propria di Lorca sul destino umano.
Lo spettacolo resterà in scena al Teatro Greco dal 27 gennaio al 1 febbraio.

Dal 27 gennaio al 1 febbraio
Da qui a 5 anni (Garcìa Lorca)
Di e con Caterina genta
Teatro Greco
Via r. Leoncavallo, 10
Tutte le sere ore 21.00, domenica ore 17.30
Infoline: 06. 8607513

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 23-30.01.2009-

Nessun commento: