18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


31 gennaio 2009

L'Orchestra Sinfonica di Roma all'Auditorium della Conciliazione

Un programma di prestigio quello che l'Orchestra Sinfonica di Roma, diretta da Francesco La Vecchia, presenta al pubblico dell'Auditorium Conciliazione l'1 ed il 2 febbraio: il Carnevale Romano di Berlioz, il Concerto Gregoriano per violino ed orchestra di Respighi ed, infine, l'Aus Italien di R. Strauss.
Al brano di Berlioz -frutto del virtuosismo romantico della metà dell'800-, il Maestro La Vecchia è particolarmente affezionato (è infatti sempre presente nei suoi programmi concertistici), forse, oltre che per il suo implicito omaggio a Roma, anche per la nascita "curiosa"; l'Ouverture, infatti, fu composta per salvare un frammento della poco apprezzata opera Benvenuto Cellini, a dispetto della quale ebbe invece un grande successo.
Roma fu anche in parte ispiratrice di Richard Strauss, che, dopo un suo viaggio per l'Italia, compose l'Aus Italien, dedicata al suo mentore, Hans von Bulow, e ribattezzata Sinfonia Fantastica. Quest'opera fu un tale successo che fece da battistrada ai grandi poemi sinfonici di Strauss, precedendo immediatamente il più noto Don Giovanni.
Il Concerto Gregoriano di Respighi, infine, è oggetto di vanto per l'Orchestra, chiamata ad incidere dall'etichetta olandese Brilliant l'opera omnia del compositore bolognese, che dovrebbe uscire tra un paio d'anni.
L'opera nasce dall'approfondita conoscenza del canto gregoriano da parte del compositore, in linea del resto con il generale e riscoperto amore per l'antico da parte delle arti di inizio XX secolo.
Per la sua esecuzione, in aggiunta all'Orchestra, Marco Fiorini, storico primo violino solista dell'Accademia di Santa Cecilia (lo è stato dal 1996 al 2006).

1 e 2 febbraio
Orchestra Sinfonica di Roma
Francesco La Vecchia, direttore
Marco Fiorini, violino
Musiche di Berlioz, Respighi e Strauss
Auditorium Conciliazione
Via della Conciliazione, 4
Domenica ore 17.30, lunedi ore 20.30
Biglietti: 15 € intero, 7 € ridotto
Infoline: 06.68439457

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 30.01-06.02.2009-

Nessun commento: