18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


19 aprile 2008

Selvaggia-mente facendo...

ABQ-KNOT VERSION al Furio Camillo


All'interno della rassegna Mekane-Visioni sceniche e macchine teatrali, giunta alla seconda edizione, dal 18 al 20 aprile, presso il Teatro Furio Camillo andrà in scena lo spettacolo ABQ-Knot version, la cui corografia ed interpretazione è affidata ad Alessandro Carboni e le musiche a Danilo Casti.
Nato da un percorso di ricerca su nuove idee coreografiche che vede nell'India, la Cina e l'Iran il territorio oggetto dell'indagine, ABQ interroga la relazione tra il numero ed i processi di composizione coreografica, concentrandosi sul concetto di "zero" di Samuel Beckett. Ne deriva un quadrato disegnato sul pavimento, centro impossibile di qualsiasi movimento, zona pericolosa e quindi da evitare; il movimento del danzatore è necessariamente quasi immobile, con la danza ridotta alle minime parti nel tentativo di evitare continuamente il centro.

ABQ-Knot version
Fino al 20 aprile
Teatro Furio Camillo
Via Camilla, 44
Ore 21.00, tranne la domenica ore 18.00
Info e prenotazioni: 06.7804476
Biglietti: intero 10 €, con riduzioni fino a 5 €

L'"ahlam" di una donna

Ahlam, sogno in arabo. Il sogno di una donna che rivive nella mente il passato e prevede parallelamente il futuro, passando attraverso un harem od un mercato, una notte della henna o un matrimonio; questo lo spettacolo che andrà in scena il 20 aprile al Duncan 3.0, nuovo spazio performativo del Pigneto.
Protagonista di questo viaggio nella mente è Kahramana; i suoi sogni e le sue paure a volte sono catene vincolanti della razionalità, altre spinte per ritrovare il suo equilibrio perduto. La colonna sonora di questo viaggio sono musiche della tradizione popolare e di quella egiziana, musiche saidi e di Natacha Atlas; cercando di mantenere un filo  narrativo, inoltre, i testi sono di canzoni arabe e le musiche -strumentali o cantate- hanno per interpreti tutte donne. A rappresentare la danza orientale in tutti i suoi stili (dal classico al popolare, dal moderno al saidi, dal melaya allo zar, passando attraverso il fellahi e la danza con i veli),  Aurora Dunia, Sara Ciampo e le allieve di Aurora Dunia.

20 aprile
Ahlam (Sogno)
Duncan 3.0
Via Anassimandro, 15
Pomeridiana ore 18.00, serale ore 21.15
Infoline: 06.27858023
Biglietto unico: 8 €

Flamencotangojazz4 - variazioni cromatiche

Dal 21 al 23 aprile il Teatro Greco presenta tre spettacoli in uno: FlamencoTangoJazz4.
In scena, infatti, lo spirito latino del Flamenco della Compagnia di Caterina Lucia Costa, il Tango di Mauro Barreras e Roberta Beccarini ed il lirismo del Jazz di Maria Teresa Dal Medico e Renato Greco.
Lo spettacolo ha per sottotitolo "variazioni cromatiche"; rosso granata e giallo oro sono i colori del Flamenco, il viola quello del Tango -inteso come colore dello spirito e della fascinazione erotica- ed, infine, l'unione di rosso, verde e blu -che alla massima intensità danno vita al bianco- ad indicare il Jazz. Tre momenti diversi, dunque, uniti dall'intenzione di indagare nella vividezza dei colori e delle emozioni, della libertà d'espressione del corpo in un linguaggio a tutti comprensibile.

Dal 21 al 23 aprile
Flamencotangojazz4 -variazioni cromatiche
Tutte le sere ore 21.00
Teatro Greco
Via Leoncavallo, 10
Infoline: 06.8607513
Biglietti: da 11 a 20 € + p.v.

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 19-26.04.2008-

1 commento:

Francesca ha detto...

noo! mi sono persa Ahlam!
tra l'altro conosco Aurora di fama, è una delle assistenti di Saad Ismail, il maestro dei maestri qui a Roma.
Peccato!
Cri, dovresti fare le newsletter-selvagge! :)
baci
fra