18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


23 aprile 2008

Intervista ad Ariel. Dai banchi di scuola a Sanremo 2008

- Ariel, il nome della principessa del cartone animato Disney, La Sirenetta. Come mai questa scelta?

Ho scelto questo nome anche se può sembrare un pò buffo perchè questo personaggio di fantasia mi somiglia molto...è uno spirito libero come me, ama cantare, ama la musica..ed è un ribelle...mi rappresenta!!

- Pur avendo un nome d'arte che rimanda alla fiaba ed alla dolcezza, hai una voce graffiante e fai musica rock. Una scelta voluta questa contrapposizione tra il nome e ciò che proponi?
In realtà non è stata una scelta studiata. Cerco di essere sempre me stessa..ho molte sfaccettature caratteriali! Sono molto dolce e solare, ma allo stesso tempo ho molta grinta, che tiro fuori al momento del bisogno e riesco a trasmetterla attraverso la mia voce.

-Come e quando hai iniziato a fare musica? Come è nata Ariel?
Ho iniziato a cantare molto piccola..avevo solo 3 anni e già canticchiavo le canzoni dei grandi artisti! A 12 anni ho capito di avere una vera passione e grazie alla mia famiglia ho avuto la possibilità di coltivarla; ho preso lezioni di canto e partecipato a diversi concorsi e manifestazioni canore. Circa un anno fa, poi, ho incontrato i miei tre produttori; ci siamo subito trovati bene, c'è stata sin da subito un'intesa professionale. Così, molto naturalmente, abbiamo deciso di iniziare a lavorare insieme e di far nascere un bel progetto.

- Per quando è prevista l'uscita dell'album? Ci puoi dare qualche anticipazione?
L'uscita dell'album è prevista per maggio. Sono molto contenta di questo progetto, perchè, oltre ad essere il primo, mi rappresenta molto. Tutte le canzoni, in effetti, mi raccontano, descrivono una parte di me. Spero di poter regalare un brivido a chi lo ascolterà!

- Per il momento è disponibile un EP, con due versioni di Ribelle, la canzone che hai portato a Sanremo, e con Dire, fare, baciare. Come sta andando questa prova?
E' una bella soddisfazione sapere che la mia canzone è piaciuta al pubblico e agli addetti ai lavori..Sinceramente non mi aspettavo un riscontro così positivo! Ringrazio molto tutti, e spero che in futuro la mia musica possa essere sempre così apprezzata!

- Ariel a Sanremo da SanremoLab..e poi? Cosa è successo? Come t'è cambiata la vita dopo esser salita su un palco così prestigioso?
Devo molto a SanremoLab; è grazie a questa scuola che ho calcato l'Ariston. E' stata una favola che si è realizzata con l'emozione piu' grande della mia vita...poter cantare a Sanremo! Per quanto riguarda la mia vita, in linea di massima non è che mi sia cambiata molto; ho forse un pò piu' impegni, ma poi per il resto sono sempre la stessa!

- Scrivi tu i testi delle canzoni e la musica?
A dire il vero per ora no, mi limito a dare delle idee, degli spunti sugli argomenti che vorrei trattare. In futuro, però, perchè no?, potrei anche provarci...

-Hai uno stile molto simile a quello di Irene Grandi. Ti piacerebbe appartenere a quel filone della musica italiana o preferiresti dar vita a qualcosa di diverso? Se si, come definiresti piuttosto la tua musica?
Io amo la musica italiana e poter far parte di questo filone sarebbe davvero una grande soddisfazione! Per quanto mi riguarda, so solo che la mia musica è fresca, energica e piena di grinta; spero che la gente si possa identificare in quello che faccio ed in quello che sono, tutto qui.

- Alessandra, nel privato, che ragazza è?
Sono una ragazza che ama la vita, il sole, le gente; amo divertirmi come una matta, stare con gli amici....insomma, voglio vivere al massimo ogni attimo!

- Sei molto giovane (classe'89!) e studi ancora; cosa volevi fare da grande, prima di decidere che la musica era la tua strada?
La musica ha iniziato a far parte di me molto presto; nonostante questo, da piccola volevo fare il medico o l'avvocato. Dopo, però, che mi sono resa conto che dovevo studiare tanto, ho preferito scegliere quella che considero la mia vera strada.

- All'uscita dell'album è previsto un tour? Se si, che dimensione e stile darai alle tue performances dal vivo?
Partirà un tour promozionale e non vedo l'ora di cantare per la gente! Darò il massimo per regalare energia e sorrisi!

-Intervista realizzata per www.lineamusica.it e pubblicata il 22.04.2008-

Nessun commento: