18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


15 marzo 2008

Selvaggia-mente facendo..

Con Chengis e la FAO durante la Maratona di Roma

Domenica 16, in occasione della XIV Maratona di Città di Roma, sul palco all’aperto di Piazza Madonna di Loreto (Piazza Venezia), si terrà dalle 12 in poi lo spettacolo gratuito Chengis, dedicato alle danze turco-orientali e turco-rom. Protagoniste Marialuisa Sales -che ne cura anche regia e coreografia-, insieme a Cristina di Venanzio, Reslen el-Mansoury, Francesca Montella, Lucienne Musa ed Elena Quadrelli.
Sebbene il nome prenda spunto dalle danzatrici di corte ottomana (le chengi, per l’appunto), nel corso dello spettacolo verranno eseguite anche la danza del fazzoletto tipica della cultura greca dei fidanzamenti, una danza del folclore armeno ed una zingara con i sagat (cimbali simili alle nacchere, ma di metallo, che si mettono sul pollice e sul dito medio di entrambe le mani); inoltre sarà danzata anche la Ciftetelli -una danza popolare turca esportata in Grecia e simile alla danza orientale- e la Karsilama -danza turca originaria dei Balcani e dell’Anatolia-. Lo spettacolo terminerà, infine, con una danza tradizionale del Maghreb, a cura di Reslen el- Mansoury.

Chengis
Piazza Madonna di Loreto (Piazza Venezia)
Ingresso libero
Dalle 12 in poi

Feroce partita- Da nobis pacem al Teatro Nazionale

Per la prima volta nel cartellone stagionale del Teatro dell’Opera, la Compagnia EgriBiancoDanza di Torino si esibisce il 19 marzo al Teatro Nazionale con due coreografie di Raphael Bianco, intitolate Feroce partita e Da nobis pacem. Sulle note di John Cage -integrate dai ritmi suggestivi di percussionisti giapponesi- e sui preludi di J. S. Bach, Feroce partita si ispira all’antico gioco indiano degli scacchi, qui metafora del “gioco” della guerra e della manipolazione occulta. Con il particolare progetto di luci di Enzo Galia, si delinea un suggestivo scacchiere di uomini-pedine, vittime inconsapevoli del crudele gioco di cui sono partecipi.
Con Da Nobis Pacem, invece, si ricerca, per l’appunto, la pace, traendo spunto dalla recente composizione di Arvo Part Da pacem domine, con coro a cappella di solisti. Davanti ad un mondo disincantato e violento, rifugiarsi nel trascendente sembra essere l’unica modalità di salvezza.
Nove i ballerini sul palco, tra cui lo stesso Bianco nei panni del “Giocatore in blu”.

Feroce partita – Da nobis pacem
Teatro Nazionale
Via del Viminale, 51
Ore 20.30
Biglietto unico 23.00 €
Per informazioni: 06. 47824222

Divinamente Roma

Dal 15 al 24 marzo, in vari luoghi della città, si svolgerà la prima edizione del festival Divinamente Roma, dedicato alla spiritualità e diretto da Pamela Villoresi. Realizzato dall’ETI in collaborazione con l’Arcus, il festival vuole essere fucina di incontri e di pace, mezzo di comprensione, attraverso l’arte, di percorsi religiosi e spirituali diversi.
Il 19 marzo, al Teatro Valle, il viaggio ideale porterà -con lo spettacolo Le Voyage- in Russia, patria del coreografo Micha van Hoecke; attraverso leggende popolari e tzigane, van Hoecke rievocherà la sua infanzia in quelle terre, così fortemente impregnate dalla religiosità ortodossa, fondendo danza, canto, recitazione e musica.
Il giorno seguente, il 20, sarà invece il Conservatorio di Santa Cecilia ad ospitare un altro momento suggestivo: con Peregrinaje de las almas, di Jordi Savall, infatti, si potrà assistere alla fusione delle sonorità arabe, andaluse, mediterranee ed ebraiche, sulle cui note la danza Kuchipudi di Shantala Shivalingappa (acclamata protagonista del recente Equilibrio Festival all’Auditorium) creerà un unico filo Oriente ed Occidente.

19 marzo 20 marzo
Le Voyage Peregrinaje de las almas
Teatro Valle Conservatorio di Santa Cecilia
Via del Teatro Valle 21 Via dei Greci, 18
Ore 20.45 Ore 20.45
Biglietti: 15 € intero, 10 € ridotto Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Per info: 06. 68803794


-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 15-21.03.2008-

Nessun commento: