18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


12 luglio 2008

Luglio in Musical

Appuntamento quanto mai allettante quello che la Casa del Cinema da agli amanti del musical: un mese intero -con un'appendice i primi di settembre- dedicato ad un genere non solo molto apprezzato dal pubblico, ma anche tra i piu' prolifici qualitativamente nella storia della cinematografia mondiale: il musical, per l'appunto.
A partire dagli Anni Cinquanta ad oggi, dunque, la rassegna Luglio in Musical propone tutte quelle opere che, anche se involontariamente, sono diventate fenomeni di costume, dettando mode e tendenze; dopo esser partiti con Cantando sotto la pioggia di Stanley Donen e Gene Kelly (definito dall'American Film Institut il decimo nella classifica dei piu' belli di sempre) ed aver proseguito con E' nata una stella di Cukor, Cabaret di Bob Fosse -con la splendia Liza Minnelli- e Jesus Christ Superstar di Jewison, per questa settimana sono previste le proiezioni di altri grandi capolavori del genere.
Il fantasma del palcoscenico di Brian De Palma, il 14 luglio, quindi, seguito il 16 dal The Rocky Horror Picture Show di Jim Sherman; creato attraverso una fusione di temi tratti dal Fantasma dell'Opera, il Gobbo di Notre Dame, Il ritratto di Dorian Gray ed il Faust, l'opera di de Palma si caratterizza per essere uno dei pochi musical horror-thriller, mentre il geniale film di Sherman -basti pensare che uscì ben 38 anni fa, tratto dall'omonimo spettacolo teatrale di Richard O'Brien- fece scandalo per i numerosi ruoli trasgressivi, visessuali e di travestitismo presenti.
Il 17 e 18 luglio, inoltre, due dei film che hanno fatto la storia del cinema internazionale: Hair di Milos Forman e Flashdance di Adrian Lyne. 
Se l'uno si caratterizza per il coraggio della denuncia politica e la professione di liberalità dei costumi realizzati attraverso un finto climax comico, l'altro, uscito in pieni Anni '80 quasi in contemporanea con lo splendido Fame, ha contribuito non solo a far sognare aspiranti ballerini ed artisti, ma anche a dare il coraggio di intraprendere una carriera faticosa e piena di sacrifici come quella. Sarà proprio con Fame (Saranno Famosi), di Alan Parker, proiettato il 25, che la rassegna Luglio in Musical darà appuntamento ai primi di settembre per qualche ulteriore giorno di grande cinema.
In caso di condizioni climatiche avverse, le proiezioni si effettueranno, anziché al teatro all'aperto, nella Sala Deluxe della Casa del Cinema.

Luglio in Musical
Fino al 25 luglio
Casa del Cinema - Teatro all'aperto
Largo Marcello Mastroianni, 1 - Ingresso da Piazzale del Brasile
Ingresso gratuito
Infoline: 06.423601

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 12-19.07.2008-

Nessun commento: